Pubblicato Il: Lun, Nov 11th, 2013

Politica – La Crisi Conviene!

Ultimo Aggiornamento

La crisi è il marketing attuale della politica globale. L’unica categoria alla quale la “crisi” finanziaria che ha investito non solo l’Italia negli ultimi 5 anni conviene è proprio la politica.

Le soluzioni, o quantomeno i piani per uscirne, le battaglia le idee, le proposte, portano conseguenze uniche ai poteri di palazzo. La classe politica, non solo italiana, ma anche oltre oceano, sembra l’unica che abbia saputo ben approfittare del momento con promesse e analisi a lungo termine.

Ma la realtà? La realtà la leggiamo ogni giorno sui giornali, famiglie sul lastrico, imprenditori che decidono di chiudere, nessuna nuova assunzione, nessuno sviluppo e le motivazioni sono semplici, ma occulte.

Partiamo da un principio, non ci vuole uno statista o un grande luminare di economia per comprendere che la crisi economica che ha investito il globo in questi anni non si risolverà come in passato. Il motivo è semplice, non è una crisi finanziaria, è semplicemente il tracollo della vecchia economia che ha raggiunto ormai il suo periodo di declino coinciso con la crisi.

Un esempio? Semplice, basta guardarsi intorno, nessuna innovazione, nessuna novità, come pretendiamo di uscirne? Il mercato globale è cambiato, è attento e sveglio alle esigenze e le innovazioni del momento, purtroppo però mentre i compratori si sono adattati i venditori continuano imperterriti a confrontarsi con le loro vecchie idee di business, ergo, la domanda non incontra l’offerta e l’economia si ferma.

I tempi del “contadino che va al mercato per vendere le dieci uova, perderne due e fare la sottrazione sono finiti!”. Ormai il contadino non va più al mercato, ma apre ebay e le vende li, quello che si è adattato, quello che non si adatta invece parla della crisi.

Non si tratta di crisi, è un cambiamento globale dei mercati, avvenuto in maniera repentina proprio grazie all’avvento di massa delle nuove tecnologie, fino a 2 anni fa internet sul telefonino era un miraggio, oggi dal nostro cellulare prenotiamo un volo aereo!

E questo è un esempio calzante, le compagnie che non si adattano? Indovinate? Crisi? No! Adattarsi ai tempi!

Per uscire dalla crisi occorre adattarsi ai tempi, sfruttare le nuove tecnologie per innovarsi continuamente, stare al passo con i tempi. La crisi non esiste, semplicemente i mercati si sono trasformati, e quando un mercato si trasforma eclissa totalmente il vecchio modo di fare business e fare impresa. Oggi, nel 2013 e per gli anni a venire occorre mettersi al passo con i tempi, portare le aziende in nuovi ambiti tecnologici, iniziare a confrontarsi con la globalità, essere in linea con i tempi, essere tecnologicamente pronti.

Solo cosi, la crisi si sconfigge, o meglio, si abbandona la vecchia idea di mercato per abbracciare la nuova economia globale. Non si può più pretendere di sfruttare un sistema “stanco ed affannato” che era legato a tempi remoti, l’era tecnologica nella quale viviamo richiede dei requisiti nuovi ai quali aziende, dirigenti e organi decisionali devono sottostare.

Sperare in una risoluzione della crisi è come sperare nell’avvento prossimo di un miracolo e pregare per questo: qualcosa che non avverrà. Basta ragionare un poco in merito: i soldi che prima si muovevano che fine hanno fatto? La gente li ha bruciati per riscaldarsi? Assolutamente NO! Denaro e moneta si muovono su altre strade dell’economia, strade che anche in questi anni di “crisi” sono state battute e continuano a fare azienda, a discapito di chi si è trovato costretto a chiudere per non entrare in diversi ambiti.

La chiave per uscire dalla crisi è l’innovazione ed a questo non c’è politico che possa fare qualcosa. Del resto lo abbiamo visto cosa ha fatto la nostra politica per uscire dalla crisi no? Ha aumentato le tasse! Perchè? Semplice, quei pochi che potevano pagarle sono sempre di meno quindi per sopravvivere le si aumenta e si spremono di più quei pochissimi che possono ancora pagarle!

Questa è la soluzione alla crisi? O la soluzione vera è che il “contadino deve iniziare ad usare ebay e confrontarsi con il terzo millennio”?

Vota questo articolo

Autore

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online