Publicato il: mar, Giu 14th, 2016

Italia mon amour: ma quanto ci amano gli inglesi!



Tre anni or sono, mi sono letteralmente “scontrato” per un caso assolutamente fortuito in un articolo del “The Telegraph” (del 19 dicembre 2013), concernente i prodotti alimentari italici. Avvenne che (ma guarda i casi della vita!) in esso articolo il noto “The Telegraph” ci erudiva sul fatto che nei supermercati inglesi era stato applicato (per caso, senza niun dubbio! ) un bollino rosso, segnalante alla moderna e dinamica clientela inglese i cibi che fanno ingrassare.

Il bello di tutta questa faccenduola sta nel fatto che i suddetti bollini rossi (“Warning” You could fatten up”) [State attenti, potreste ingrassare!) venivano sistematicamente applicati su quasi tutti i prodotti alimentari d’italica provenienza.

// Qualcuno in Italia protestò molto vivacemente, anche perché “nessuno” credeva in cuor suo che l’obiettivo primario degli inglesi dal bollino rosso facile e un po’ unidirezionale fosse quello, davvero amorevole, fraterno, e filantropico, di salvaguardare peso e salute dei connazionali, quanto quello, ben più sottile e un po’ birbantello, di andare a colpire scientemente e “scientificamente” tutti i nostri prodotti alimentari, dai formaggi ai salumi, facendo chiaramente intendere ai “local consumers” che gli “ingredienti” contenuti nei nostri prodotti li facevano ingrassare come delle balene.



La risposta italiana a quella pacchiana provocazione la ritenni allora, e la ritengo tutt’oggi non soltanto intelligente, ma anche sottilmente sarcastico-sardonica. Infatti qualcuno rispose al bollino rosso degli anglici supermercati sottolineando il fatto che s’ingrassa, da che mondo è mondo, per “quantitate” (ossia per via della quantità di cibo che s’ingurgita), mentre la “qualità” dei nostri prodotti è tale che “nessuno”, tanto meno i davvero spassosi abitanti dell’Anglia normanna, poteva mettere in discussione.

Che io sappia poi la cosa non ebbe seguito, e credo che i bollini rossi siano stati sveltamente disapplicati.

Ma anche questo modesto episodio dimostra che, di fronte al concetto sempre imperativo del “business is business”, le Isole Britanniche non guardano in faccia a nessuno. Ma come diceva un saggio proverbio toscano:

“ Amato non sarai, se a te solo penserai”.

Yours sincerely

Fonte:

“Proverbi toscani”, di G. Giusti, Firenze, Le Monnier, 1855, p. 30.

Tag Notizia

  • GOOGLE DAL MONDO GOSSIP VIP SMUTANDATE FOTO

About the Author

- Sono attivo ormai da parecchi anni sul Web, dove curo alcuni siti dedicati alla letteratura, alla storia, alla politica e alla cultura in generale. Sarebbe mia intenzione curare alcuni settori che mi interessano in modo particolare, quali Cultura, Esteri, Politica ed eventualmente Cronaca, qualora vi fossero fatti particolarmente rilevanti e degni di attenzione.

Commenta l'articolo

XHTML: Tags html utilizzabili: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>