Publicato il: sab, Apr 22nd, 2017

Quello che i blogger di successo non dicono!

Share This
Tags


Nel campo del SEO esistono tanti finti miti e tante legende metropolitane, generalmente si gira sempre intorno all’argomento, ma ci sono sempre delle mancanze nelle quali si nasconde poi sempre la realtà.

Più che un post sul SEO vero e proprio questa vuole essere una provocazione. Dopo un intero pomeriggio a cercare una notizia o meglio un aiuto nella rete, niente di ché, ci si rende conto che spesso molti articoli sono fatti più per captare traffico che realmente per dare un aiuto.

Questo accade sopratutto i ambito SEO, dove spesso i blogger “non dicono” quello che potrebbe essere il nocciolo della questione, sopratutto quando si parla di “come aumentare le visite”.

Si gira intorno all’argomento, qualche dritta c’è, ma nessuno, proprio nessuno, dice quella che è la verità, ossia che per ottenere successo occorre duro lavoro ed ore di impegno!



Da quando è stata creata questa rubrica dedicata al SEO, aperta a tutti coloro che vogliono scrivere, il suo scopo è stato quello di diffondere sempre la realtà cosi come deve essere e come realmente utile ad ottenere uno scopo, senza mezze verità e finti miti.

Aprire uno qualsiasi degli argomenti trattati in questa rubrica significa ottenere informazioni utili e finalizzate, non imbeccate o false verità. Quello che i blogger non dicono, ovviamente quelli di successo, è quanto lavoro occorre e quanta furbizia usano per ottenere uno scopo.

Oggi, quando tutti dicono che la SEO è morta a causa dei nuovi algoritmi fortemente penalizzanti dei motori di ricerca noi continuiamo a dire che non è cosi. Ci vuole impegno, costanza e sopratutto aver chiaro il proprio scopo per ottenere una forte visibilità.

guadagna online

L’unica certezza che c’è in questo è che non è impossibile, quindi conviene provarci sempre.

About the Author

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online

Commenta l'articolo

XHTML: Tags html utilizzabili: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>