Publicato il: gio, Mag 18th, 2017

Google e l’HTTPS ora il login o la registrazione sono a rischio

Share This
Tags


I webmaster di tutto il mondo in questi giorni stanno ricevendo un messaggio da Google nella search console, che li esorta a implementare l’HTTPS su alcune pagine che raccolgono dati sensibili degli utenti.

Il messaggio che arriva a tutti è:

A partire da gennaio 2017, Chrome (versione 56 e versioni successive) contrassegnerà come “Non sicure” le pagine che raccolgono password o dati di carte di credito, a meno che le pagine vengano pubblicate tramite HTTPS.

Gli URL che seguono includono campi per l’inserimento di password e dati di carte di credito che attiveranno il nuovo avviso di Chrome. Esamina questi esempi per sapere dove verranno visualizzati questi avvisi e poter così adottare misure per proteggere i dati degli utenti. L’elenco non è completo.



A rischio ci sono tantissimi siti internet, sopratutto webcommerce che ancora non hanno implementato il protocollo HTTPS, ma non è da sottovalutare l’impatto che avranno anche molti blog e forum, dove per partecipare attivamente ad una discussione è necessario registrarsi.

Infatti un utente che si ritroverà di fronte la schermata di sito poco sicuro difficilmente continuerà la navigazione.

Come risolvere il problema della raccolta di dati sensibili?

guadagna online

Usando le pagine HTTPS per raccogliere questa tipologia di informazioni. Il vero nocciolo della questione è che risulta poco “conveniente” per un piccolo blog o forum implementare il protocollo HTTPS, per cui il rischio è che ci sia una nuova sferzata di siti che scompariranno progressivamente dal web per tale motivo.

 

Tag Notizia

  • gmail registrazione

About the Author

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online

Commenta l'articolo

XHTML: Tags html utilizzabili: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>