Published On: mar, Lug 4th, 2017

E’ morto Paolo Villaggio, addio ad un genio che ha fatto ridere l’Italia

Share This
Tags


04 Luglio 2017, Ieri, 3 luglio, è morto Paolo Villaggio, le complicazioni del diabete hanno avuto la meglio, ieri si è spento un genio che ha fatto ridere l’Italia toccando il lato grottesco di ognuno di noi.

Chi non ha riso ed allo stesso tempo ha provato tenerezza per il ragionier Ugo Fantozzi e le sue avventure?

Probabilmente in Italia nessuno è esente da un sorriso, una battuta o l’imitazione della grottesca voce di Fantozzi. Una maschera nella quale Paolo Villaggio ha inserito tutta l’enfasi della comicità di un personaggio sempre alle prese con la quotidianità che più volte ha cercato di spezzarlo, ma come lo stesso Fantozzi diceva parlando alla moglie: “Io, Pina, ho una caratteristica: loro non lo sanno, ma io sono indistruttibile, e sai perché? Perché sono il più grande “perditore” di tutti i tempi. Ho perso sempre tutto: due guerre mondiali, un impero coloniale, otto – dico otto! – campionati mondiali di calcio consecutivi, capacità d’acquisto della lira, fiducia in chi mi governa… e la testa, per un mostr… per una donna come te.”



Da oggi i suoi film acquisteranno un velo di tristezza, ma al contempo lo renderanno immortale. Abbiamo posticipato l’uscita di questo articolo volutamente, il clamore per la morte di Paolo Villaggio è stato tantissimo ed è arrivato da tutto il mondo dello spettacolo, della tv e della politica. Ma il ricordo delle sere d’estate, quando sui canali nazionali andavano in onda settimana dopo settimana le scene di Fantozzi è stato dolore e dolcezza allo stesso tempo, dolore che ha evitato la pubblicazione di qualsiasi parola su un genio ormai scomparso.

guadagna online

Sarebbe inutile ricordarlo diversamente Paolo Villaggio, sarebbe superfluo, il miglior ricordo che possiamo lasciare è quello di pensarlo vivo come nei suoi film, tutti, da quelli comici a quelli più impegnati, perché Paolo Villaggio era e resterà sempre un genio poliedrico.

About the Author

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>