Published On: mer, Gen 31st, 2018

L’eccesso calorico predispone alle malattie autoimmuni

Share This
Tags


 

Con malattia autoimmune, in medicina, si indica l’alterazione del sistema immunitario che può originare risposte immuni anomale o autoimmuni, cioè dirette contro componenti dell’organismo umano tali da determinare un’alterazione funzionale o anatomica del distretto colpito. Vi sono almeno 80 tipi di malattie autoimmuni conosciute.L’elemento distintivo della malattia autoimmune è l’incapacità del sistema immunitario di spegnere i processi diretti contro l’organismo al termine di una fisiologica risposta infiammatoria o di prevenirne lo sviluppo al di fuori di essa.

Le malattie autoimmuni e infiammatorie croniche sono spesso molto invalidanti e portano alla distruzione da parte del sistema immunitario dei costituenti e degli organi del nostro corpo. Per esempio, nella sclerosi multipla si registra la distruzione della mielina responsabile della conduzione degli impulsi nervosi; nel diabete giovanile la distruzione delle cellule del pancreas, determinando la necessità di apporto insulinico per tutta la vita; nell’artrite reumatoide la distruzione del collagene delle articolazioni.La frequenza di tali patologie appare in costante aumento nelle società avanzate, per motivi non ben conosciuti e la loro causa è generalmente sconosciuta. .Posto che le malattie autoimmuni derivino da un’alterata e dannosa risposta verso il proprio organismo, sono ancora poco chiari i fattori determinanti nel provocare questo tipo di condizione patologica o nel renderla stabile nel tempo.
La ricerca ovviamento è al lavoro ed un gruppo di studio internazionale guidato da Giuseppe Matarese, il Laboratorio di Immunologia, presso l’Istituto di endocrinologia e oncologia sperimentale del Consiglio nazionale delle ricerche (Ieos-Cnr) di Napoli ha evidenziato un fattore della cellula detto mTOR particolarmente importanti nella protezione dalle malattie autoimmunitarie e infiammatorie. La ricerca è stata pubblicata sull’autorevole rivista scientifica internazionale .http://www.cell.com/immunity/fulltext/S1074-7613(10)00454-1



Il metabolismo intracellulare, attraverso le ‘oscillazioni’ del fattore cellulare mTOR, controlla la crescita dei linfociti T regolatori che proteggono da patologie quali sclerosi multipla, diabete giovanile e artrite reumatoide. “L’eccesso calorico e nutrizionale può determinare l’attivazione costantemente alta di mTOR opponendosi alle sue ‘oscillazioni’, che come abbiamo detto rappresentano un aspetto importante nella crescita e nell’aumento numerico dei linfociti ‘protettivi’, prosegue Matarese, “questo spiegherebbe almeno in parte perché, dove esiste una presenza di sovrappeso e obesità, una cronica stimolazione di mTOR dovuta all’eccesso calorico e nutrizionale porti al malfunzionamento e alla riduzione dei linfociti ‘T regolatori’ e a una conseguente maggiore predisposizione alle malattie infiammatori croniche ed autoimmunitarie”.

guadagna online

Fonte : CNR

About the Author

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>