Pubblicato Il: Gio, Feb 7th, 2019

Seo nel 2019! C’è da impazzire!

Ultimo Aggiornamento

Se fino a qualche anno fa ottenere visibilità su un motore di ricerca era relativamente facile, oggi nel 2019 i principi della SEO sono cambiati totalmente.

Fino a qualche anno fa bastava relativamente poco, un buon progetto, una campagna di link building ed un sito ben ottimizzato per ottenere visibilità, magari poca, ma con impegno e costanza i risultati pian piano arrivavano, oggi, nel 2019 quei tempi sono lontani e SEO è quasi divenuto acronimo di “Mission Impossibile”.

Causa le recenti e fortissime restrizioni dei motori di ricerche, a cui ovviamente conviene essere pagati per essere primi, la SEO è cambiata del tutto.

I link spontanei sono sempre meno, anzi a dirla tutta, parola di specialista, sono praticamente scomparsi.

Tutto si è spostato sui social che di SEO non hanno nulla. Facebook, Instagram, Pinterest e compagnia bella, hanno letteralmente distrutto la blogosfera e un mondo immenso fatto di blog di approfondimento.

Sono rimasti in piedi solo i colossi. Basta guardare le piccole realtà commerciali, come quelle dei nuovi siti internet, quanta fatica fanno per essere visibili ad una manciata di persone. Tanto che uno studio sul settore tutto made in USA, in questo ambito stima la vita di un sito in 1,3 anni.

Il tutto si riduce alla creazione del sito, allo sforzo per avere visibilità ed alla sua chiusura. Questo perché è praticamente impossibile superare i colossi del web che con i loro forti investimenti pubblicitari subissano tutti.

Ma cosa centra questo con la SEO? Ben poco! Infatti era quello che volevamo evidenziare.

Basta una semplice ricerca su Google per rendersi conto di quanto una keyword sia competitiva e che spazio occupano le pubblicità a pagamento, tutta la prima pagina!

Il migliore degli esperti SEO riuscirà a portare una keyword in seconda pagina, con quale conseguenza? Nessuna se non aver speso soldi. La seconda pagina è infatti tanto poco utilizzata che spesso molti utenti non ne conoscono neppure l’esistenza.

Ma ci sarà un modo di fare SEO nel 2019? Secondo le linee guida occorre realizzare argomentazioni utili, originali e che servano alle persone che fanno una ricerca.

Un modo semplice per dire, hai un ecommerce? O paghi o nulla!

Cosa mai potrebbe inventarsi il titolare di un sito di ecommerce? Qualche articolo sul blog per sperare in un miracolo?

A questo punto chi parla di motori di ricerca dicendo che approfittano della loro potenza e della loro posizione dominante ha ragione.

Date più visibilità a tutti! Meno restrizioni e più giustizia per chi si scervella vicino ad un computer per ottenere una misera di visita!

Vota questo articolo

Autore

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online

Commenta l'articolo

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>