Pubblicato Il: Lun, Apr 15th, 2019

52 anni fa Napoli era a lutto: moriva Totò, indimenticato Principe

Ultimo Aggiornamento

15 Aprile 2019. A guardare i suoi film, sempre con un pizzico di allegria e nostalgia, non ci si rende conto di quanto tempo è passato e invece, Antonio de Curtis, il principe, in arte Totò moriva a Roma 52 anni fa.

Era il 15 aprile del 1967, quando Totò morì a Roma. Un malore nella nottata e la già fragile salute del Principe non gli diede scampo, è morto nella nottata. Mai ha perso la sua verve, qualche sera prima di morire, per l’esattezza il 13 aprile  disse al suo autista: “Cafiè, non ti nascondo che stasera mi sento una vera schifezza”.

Poco apprezzato in vita, Totò è stato rivalutato nel tempo, un attore unico, un personaggio dal cuore enorme. Le sue opere e gli aneddoti sulla sua vita sono infiniti. Non è solo una “macchietta”, Totò è stato il simbolo di Napoli per molti anni, probabilmente lo è ancora oggi, venerato come un Santo, come del resto è giusto che sia.

Totò, l’uomo che ebbe tre funerali!

Il suo desiderio era di avere un funerale semplice, nella realtà ne ha avuto ben tre. Il primo a Roma, dove è morto. Il secondo funerale di Totò si svolse a Napoli il 17 aprile, di pomeriggio. La città si fermò dalle 16 alle 18 e 30 per commemorare un uomo unico. Traffico interrotto e muri riempiti di manifesti di cordoglio, serrande dei negozi abbassate e socchiuse.

A causa della grande affluenza, il furgone che trasportava la salma impiegò due ore per raggiungere la chiesa di Sant’Eligio, dove si svolsero i funerali di fronte a circa 250 000 persone, tra bandiere, stendardi e corone.

Il terzo funerale lo volle organizzare un capo guappo del Rione Sanità, nel suo quartiere, che si tenne il 22 maggio, cioè pochi giorni dopo il trigesimo; ad esso aderì un numero altrettanto vasto di persone, nonostante la bara dell’attore fosse ovviamente vuota.


Autore

- Redazione TopicNews.it - Le Tue News Online

Commenta l'articolo

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>