Pressione alta: se mangi così, la situazione degenera | Sono altre le buone abitudini a tavola

Tenere sotto controllo i picchi e i valori della pressione è fondamentale: l’alimentazione è uno strumento essenziale per aiutare l’ipertensione

pressione alta (fonte web)
pressione alta (fonte web)

Tenere sotto controllo la pressione è un elemento fondamentale per il monitoraggio della nostra salute. In particolare in una stagione in cui il caldo imperversa e agisce in maniera pesante sulla pressione arteriosa, la prevenzione è tutto. E la prevenzione può passare anche dall’alimentazione. Il segreto per abbassare la pressione passa da alimenti ben specifici.

Ipertensione: i dati non sono incoraggianti

L’ipertensione, ovvero quello stato in cui, essendo a riposo, la pressione arteriosa è al di sopra i valori di controllo e di norma, è in costante crescita nel nostro paese. Un uomo su 3 ne soffre, idem nelle donne. Ed è un dato preoccupante.

Se la pressione diastolica (per intenderci, la minima) è al disopra del valore 90 mm/Hg e, in maniera perpetua, si è di fronte ad un caso di ipertensione. E il rischio di creare disequilibri all’interno del nostro corpo, è elevato. Ci sono numerosi consigli per tenere a bada la pressione, in particolare l’attività fisica e tenendosi lontani da quelle sostanze nocive per il nostro organismo che ne possano alterare i valori.

Infatti, in numerosi casi di soggetti affetti da ipertensione generalmente sono fumatori o modesti bevitori di alcolici. Ma anche dall’alimentazione passa un grande aiuto per poter abbassare la pressione. Ci sono dei cibi infatti ad hoc, che riescono a ridurre l’ipertensione.

I cibi ideali che abbassano la pressione

Innanzitutto tutto ciò che è fritto andrebbe evitato. Infatti abusarne rischia l’aumento di malattie cardiovascolari, aumenti di pressione e del colesterolo. È la prima cosa da evitare. Anche mangiare eccessivamente salato è dannoso per la pressione: troppo potrebbe provocare malattie cardiache.

Allo stesso modo, l’eccessivo consumo di dolci e alimenti zuccherati, tra cui anche le bevande, hanno un impatto dannoso sulla pressione. Insomma, tutto quello che potrebbe sembrare buono, può essere in realtà una minaccia. Questo non vuol dire che vanno tassativamente vietati, ma se non altro (al netto di una esclusione medica totale) andrebbero sicuramente limitati. Al contrario invece il consumo di verdure, cereali, frutta contenente potassio, mirtilli, noci e pesce azzurro, privi di grassi saturi e ricchi di omega-3 contribuiscono ad un corretto bilanciamento della pressione.

Le buone abitudini a tavola per controllare la pressione (fonte web)
Le buone abitudini a tavola per controllare la pressione (fonte web)

Mangiare molto condito e in maniera pesante, anche in una stagione che agisce pesantemente sulla pressione, non è una scelta saggia. Mantenersi leggeri e consumare prodotti non nocivi per le arterie, è la soluzione migliore anche per godersi al meglio la bella stagione, oltre che stare bene con il proprio corpo.

Impostazioni privacy