Claudio Baglioni, lo schianto bruttissimo: l’operazione per salvargli la vita

30La carriera di Claudio Baglioni ha subito un brusco stop quando era nel pieno del successo, e il rischio di doverla interrompere per sempre è stato davvero concreto.

Cosa è successo al cantante romano è ormai storia ma ancora vive quell’episodio come un vero e proprio incubo fortunatamente dal lieto fine. Era il 3 Novembre del 1990, Baglioni aveva appena terminato le registrazioni del suo album Oltre, l’undicesimo da studio del cantautore che verrà pubblicato il 17 novembre 1990 dalla CBS. Un disco di successo che riuscì a vendere ben 900 mila copie grazie a sperimentazioni con la world music.

Claudio Baglioni ripercorre i terribili momenti dell’incidente d’auto del 1990

La chirurgia estetica gli salvò la lingua dopo lo schianto

Era la sera del 3 novembre del 1990 quando Claudio Baglioni rimase vittima di un grave incidente stradale a Roma: durante un giro con la sua Porsche si schiantò in maniera veemente contro un muro dopo aver perso il controllo dell’auto e, secondo il suo racconto, anche a causa della pioggia e dei fari molto alti di una vettura che veniva in senso opposto.

Un impatto davvero forte che ebbe ripercussioni serie su di lui, avendo riportato ferite al viso, alle labbra e alle mani e, ancora più grave visto il mestiere svolto da Claudio Baglioni, un taglio di otto centimetri sulla lingua che in pratica venne divisa in due.

Un evento traumatico che avrebbe potuto mettere fine alla sua carriera di cantante e rendergli anche difficile soltanto pronunciare delle parole. Grazie però alle possibilità che già allora la chirurgia estetica ricostruttiva offriva, il taglio sulla lingua è stato saldato con un intervento al laser ed il suo volto sottoposto ad alcuni interventi di chirurgia plastica contro gli inestetismi che il brutto incidente aveva provocato.

Interventi che, assieme ad una lunga riabilitazione, hanno consentito a Claudio Baglioni di riprendere la propria carriera seppure a distanza di qualche anno. Solo nel 1995, infatti, il cantautore romano riuscì a pubblicare l’album successivo e riprendere il cammino musicale che ancora oggi prosegue con ottimo successo. Un incidente, il suo, che assomiglia in maniera impressionante a quello occorso alla sua collega Paola Turci, vittima di un sinistro che gli ha cambiato i connotati del viso e messo in pericolo la carriera.

Fortunatamente anche per la Turci il ricorso alla chirurgia estetica è stato risolutivo, interventi al volto necessari per tornare ad avere l’immagine adatta per potersi presentare davanti ad un pubblico e mettere in scena le canzoni del repertorio.