Fabrizio Bracconeri: dal ricovero in ospedale alla depressione

Fabrizio Bracconeri: dal ricovero in ospedale alla depressione. Quanti problemi nella vita dell’attore romano protagonista negli ani 80′ della serie ‘I ragazzi della 3/a C’

E’ nato 57 anni fa in un noto quartiere popolare di Roma, Primavalle. E’ conosciuto al grande pubblico per aver interpretato per ben tredici anni il ruolo di guardia giurata all’interno dell’aula di tribunale più conosciuta in Italia. Ci riferiamo ovviamente a Forum, il popolarissimo format condotto prima da Rita Dalla Chiesa. Il personaggio in questione è Fabrizio Bracconeri, attore romano molto popolare fino a una manciata d’anni fa. Il suo debutto nel mondo dei cinema, di cui era un grande appassionato, avviene nel 1983 in un modo quanto meno curioso e anomalo.

Fabrizio Bracconeri

Bracconeri, nei primi ani 80′, lavorava nell’officina dello zio e uno dei clienti più affezionato era Carlo Verdone. Fabrizio assillò per mesi il regista e attore romano cercando di convincerlo ad assegnargli una parte in un suo film. Alla fine Verdone lo accontentò e Fabrizio Bracconeri ebbe un ruolo in uno dei film più amati del regista, Acqua e sapone. Pochi mesi dopo, alla porta del giovane Fabrizio bussò anche Carlo Vanzina che gli diede una parte nel film Amarsi un po’…Ma la vera popolarità per Bracconeri giunse nel 1987 quando fu scelto per interpretare lo studente Bruno Sacchi nella serie tv I ragazzi della 3/a C.

Il clamoroso successo della serie, trasmessa una volta a settimana su Italia 1, resta in qualche modo un caso isolato, tanto che Bracconeri da quel momento non riesce più a ottenere ruoli di rilievo nè al cinema nè in televisione. Diventa però una figura di riferimento all’interno del programma Forum grazie alla stima di Rita Dalla Chiesa. Ma al di là dei problemi lavorativi, il destino ha riservato a Fabrizio Bracconeri ostacoli ben più duri da superare: una terribile depressione che lo tormenta da anni e soprattutto la grave malattia del figlio Emanuele.

Fabrizio
Fabrizio Bracconeri

Fabrizio Bracconeri, la depressione e la malattia del figlio: quanti guai per l’attore romano

Ospite del programma Verissimo, intervistato da Silvia Toffanin, Bracconeri ha parlato in lodo approfondito della granve depressione che lo ha colpito ormai tanti anni fa e che periodicamente fa capolino nella sua vita: “Speravo di esserne uscito invece la depressione mi sta perseguitando. Ho preso farmaci per tre anni e sono stato anche ricoverato in ospedale. Comunque non ho intenzione di mollare e sono convinto di farcela”. In più, Bracconeri deve affrontare la grave malattia del figlio: “Emanuele ha una grave forma di autismo: per fortuna abbiamo le risorse e i mezzi per curarlo come si deve. Penso però a tutte quelle famiglie costrette a scegliere se mangiare o curare i propri figli”.