Renzo Arbore e l’amore mai dimenticato: “Sento ancora il suo profumo” | Ecco di chi si tratta

Renzo Arbore fa una dedica speciale al suo grande amore. Ecco di chi si tratta. 

 

Renzo Arbore è un cantante e presentatore italiano con una lunga carriera alle spalle che lo ha portato ad affermarsi sia in radio, sia in tv che nella musica. Tra i programmi di maggiori successo che ha condotto ricordiamo Indietro tutta!, Carosello, Quelli della notte, Viva Napoli, Guarda…Stupisci e moltissimi altri.

Renzo Arbore
Renzo Arbore sul red carpet – Getty Images

Si menziona anche il fatto che abbia preso parte ad alcuni film in qualità di attore e abbia anche diretto qualche pellicola, come Il pap’occhio nel 1980. Ha una laurea in Giurisprudenza acquisita all’Università di Napoli.

La sua vita amorosa è stata spesso al centro del gossip. Dopo molti anni da single, si lega a Vanna Brosio. Poi, ha una relazione amorosa con Gabriella Ferri, la cantante romana. Successivamente, si lega a Mariangela Melato. In seguito, ha una relazione con Mara Venier. Infine, riprende la relazione con Melato, con la quale resta fino alla morte di lei. E proprio a proposito di quest’ultima relazione, ricordiamo le parole del cantante per la compianta compagna.

Renzo Arbore ricorda il suo grande amore Mariangela Melato: ecco cosa ha dichiarato

Renzo Arbore e Mariangela Melato
Renzo Arbore e Mariangela Melato – Getty Images

I due dopo dieci anni insieme avevano deciso di prendere strade diverse e Renzo Arbore aveva intrapreso una relazione con Mara Venier. Ma dopo la fine della storia con quest’ultima, Arbore nel 2007 si è legato nuovamente con Mariangela Melato. L’attrice, però, perde la sua battaglia contro il tumore che l’aveva colpita al pancreas all’età di 71 anni nel 2013.

Arbore le è stata accanto fino alla fine dei suoi giorni e oggi che decorre l’anniversario della morte dell’attrice, ricordiamo le parole che il cantante ha dedicato alla compagna: “Ho imparato da lei a essere goliardico ma con gusto. La definizione più bella l’ha data una grande poetessa, Alda Merini: ‘Mariangela è piena di grazia’. La levità nell’affrontare anche il lavoro più duro era la sua cifra distintiva. Sul palco spesso ci rimetteva la salute, si fratturava, cadeva ma si rialzava subito con quella grazia che l’ha contraddistinta fino all’ultimo respiro…E io credo di aver adempiuto al mio dovere: stargli accanto fino alla fine, come avrebbe fatto un vero marito…L’ultima volta che Mariangela venne ad assistere a un mio concerto al Sistina vedendola in prima fila dissi al pubblico: ‘Su questo palco si sente ancora il profumo di una grande attrice…’. Lo sento ancora quel profumo. Così come continuo a girare la nostra manopola che ogni giorno mi avverte: questo piacerebbe a Mariangela, questo forse no…””.