Pericoloso dolce sugli scaffali dei supermercati: uno dei più amati ritirato perché tossico, non mangiatelo!

Incredibile, ancora uno dei prodotti più amati dai consumatori, ritirato dai supermercati perché tossico, contiene batteri!

La storia si ripete e stavolta con uno dei prodotti più acquistati e richiesti dai consumatori, si tratta di un prodotto dolciario. Lo stesso è  stato ritirato da tutti i supermercati perché contenente batteri, e si sa, che possono essere molto pericolosi per la nostra salute.

Listeria sintomi(Fonte Web)
Listeria sintomi(Fonte Web)

Il Ministero della Salute è molto attento alla questione e periodicamente monitora i prodotti sugli scaffali per garantire sempre la qualità e per proteggere la salute dei consumatori. Il Ministero attua queste misure cautelative emettendo un’allerta alimentare o un richiamo. Queste allerte garantiscono un’ informazione ai cittadini in modo che possano decidere di consumare o no il prodotto in questione; i richiami vengono effettuati su prodotti ove sussista una confermata contaminazione che rappresenta un pericolo per la salute dei consumatori.

Qual’ è l’ ultimo prodotto ritirato dai supermercati ?

L’ ultimo dei prodotti ritirati dai supermercati precisamente in data 6 Ottobre, è un dolce molto diffuso e acquistato frequentemente; si tratta di un dolce in confezione da 6 pancakes al cioccolato del marchio “Bernard Jarnoux Crepier”. La sede di questo  stabilimento si trova in “ZI DE LANJOUAN 22404, LAMBALLE”. Il prodotto è commercializzato con la ragione sociale Creperie Jarnoux, mentre il marchio di identificazione dello stabilimento/del produttore è “FR 22.093.041 CE”.

Questo prodotto è stato messo in vendita con un formato di confezione dal peso di 150 grammi con data massima di scadenza 11 Ottobre 2022. Un prodotto molto gustoso, apprezzato da un gran numero di consumatori.

Perché il prodotto è stato ritirato dai supermercati

La ragione per la quale questo prodotto è stato ritirato, è dipeso dalla non conformità microbiologica per la possibile presenza di Listeria monocytogenes. Il Ministero della salute ha lanciato la comunicazione di riportare immediatamente al punto vendita la confezione senza consumarlo, per riavere, anche senza la ricevuta fiscale, il rimborso.

Analizziamo di che batterio si tratta e conseguenze sulla salute

La Listeria monocytogenes, è un agente patogeno di origine alimentari che può causare gravi danni alla salute dell’ uomo; è un batterio che può far accusare mal di testa, vomito, febbre alta e diarrea ma, nei casi più gravi, si arriva ad avere meningite o sepsi. Questi batteri si trovano più comunemente nei frutti di mare, nei latticini e nel pollame.

I soggetti più a rischio della listeria sono le donne incinte, i bambini e le persone anziane per questo non è consigliato loro l’ uso di questi prodotti alimentari. I sintomi della Listeria si manifestano di solito dopo 3 settimane dal consumo del prodotto contaminato e sono generalmente febbre, dolori muscolari e problemi gastrointestinali come, diarrea e vomito.

Listeria monocytogenes batterio(Fonte WEb)
Listeria monocytogenes batterio(Fonte WEb)

Se i sintomi diventano più gravi e si manifestano  mal di testa, confusione, perdita di equilibrio e convulsioni, vuol dire che la listeria si è estesa al sistema nervoso in questo caso bisogna immediatamente contattare il proprio medico. La listeriosi può essere insidiosa e pericolosa soprattutto in alcuni soggetti: donne in gravidanza e persone con un debole sistema immunitario. Si raccomanda di non sottovalutare mai quindi i sintomi su descritti.

Impostazioni privacy